Casa Natale

 A Pontecurone la Congregazione custodisce anche la Casa natale di Don Orione, che è la ricostruzione, realizzata nel 1972 per il Centenario della nascita del Fondatore, nelle vicinanze di quella che era, in via Maestra [Emilia] 56, la portineria del Palazzo Rattazzi di proprietà del Ministro Comm. Avv. Urbano Rattazzi (Masio AL 1808 – Frosinone 1873), data in uso gratuito per il loro servizio di portinai a Vittorio Orione e Carolina Feltri, in seguito passata in lascito al Sen. Pietro Bertarelli e poi distrutta nel 1903. Dopo il loro matrimonio dell’11 febbraio 1858 nella collegiata di Santa Maria qui nacque il loro quarto figlio, Giovanni Luigi Orione verso le ore 20 del 23 giugno 1872.

 

Nella Casa natale è allestito un piccolo museo con vari ricordi, cimeli e foto del Santo, dei luoghi e dei personaggi del suo tempo, come pure nella chiesa di N.S. delle Grazie e di San Giacomo nell’ex Ospedale, fondato dal ricco commerciante pontecuronese Giacomo Bossi per i poveri del paese, per i pellegrini e i forestieri e dove il piccolo Luigi Orione si recava spesso per visitare gli ammalati e per partecipare alla Santa Messa celebrata dal cappellano, il canonico don Michele Cattaneo al quale succedette nel medesimo incarico, il vice-parroco don Francesco Milanese, poi arciprete a Molino dei Tortii e suo padre spirituale, che dapprima lo indirizzò presso i Frati Riformati di Voghera, successivamente da don Bosco, all’Oratorio salesiano di Valdocco a Torino ed infine lo fece accogliere nel Seminario vescovile di Tortona.

 

 

Visita la Casa natale di Don Orione

 

E’ possibile, previa comunicazione al centralino della Casa di Riposo (0131-887411),

visitare la Casa natale e i luoghi orionini di Pontecurone.

Un occasione per riscoprire i luoghi natali di don Orione.

Marzo  2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
  1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31